Educazione alla cittadinanza e alla giustizia - 18/11/2016

Nella mattina del 18 novembre 2016 gli studenti delle classi 3 F professionale servizi commerciali, 3 A liceo socio-economico e 3 B tecnico economico si sono recati , accompagnati dalle prof.sse Maria Cristina Musella, Anna Contessini e Carolina Guarino presso il cinema “Adriano” dove hanno assistito alla   conferenza trasmessa   dalla Fabbrica del Vapore di Milano, intitolata “Che cos’è la giustizia?”. A parlare con gli studenti, in diretta satellitare, il dott.  Gherardo Colombo, magistrato che ha fatto parte del pool di “Mani pulite”.
“Per molti giustizia equivale a punizione” ha dichiarato Gherardo Colombo. “Questa giustizia, ossia quella secondo cui qualcuno comanda e altri obbediscono, è la giustizia per cui chi sbaglia dev’essere punito, piuttosto che essere accompagnato a non sbagliare più. È retribuzione del male con il male”. Un meccanismo, questo, che non può portare alla sicurezza e alla pace sociale. “Questa giustizia provoca discriminazione, risponde al conflitto dipendente dalla trasgressione con il conflitto causato dall’esclusione”. 

La risposta è nell’educazione. “Non può che essere la conoscenza il nostro punto di partenza” ha aggiunto Colombo. “Chi conosce può scegliere, e chi sceglie è libero, e solo chi è libero può raggiungere gli scopi che si prefigge, realizzarsi, cercare la felicità. Ma anche assumersi le proprie responsabilità, inscindibili dalla libertà, praticare la giustizia e realizzare una società migliore”.

Nel corso della mattinata ampio spazio è stato dato alle domande e alle sollecitazioni di oltre 20.000 studenti di 239 scuole superiori, collegati dai vari cinema d’Italia, che sono intervenuti attraverso i social.

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy & Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.