Progetto OXFAM - COHOST - 1/06/2017

Forum dei Giovani - Progetto Giovani Ambasciatori OXFAM

 

Il progetto è al suo secondo anno di attività.

Il gruppo di quest'anno è composto da circa 25 studenti appartenenti alle classi III, IV e V,  i quali stanno mostrando  interesse e partecipazione attiva e propositiva sia per i contenuti relativi al tema "Insieme alle persone in fuga", e per le metodologia proposte di approccio al problema, sia  per l'organizzazione dimostrata nella realizzazione  del forum del 25 Novembre che ha coinvolto 100 studenti di 6 scuole di 3 città per discutere come pianificare eventi di sensibilizzazione sul tema. 

L'eterogeneità del gruppo, composto da molti studenti non italiani, rappresenta per i componenti stessi uno stimolo all'indagine del tema individuato, molto sentito soprattutto dagli studenti stranieri di prima e seconda generazione.

Coordinati dalle professoresse Serena di Giacinto e Maria Sofia Sessa, i partecipanti si sono suddivisi in 4 gruppi:  Coordinamento, Sviluppo contenuti, Comunicazione, Logistica in base ad un'autovalutazione iniziale.

Si tratta di un percorso  di crescita globale che include la riflessione, la partecipazione-integrazione, l'azione e una presa di responsabiità all'interno di un percorso nel quale si sono avventurati più per intuizione che per ragionamento.

Lo scorso anno il gruppo ha scelto il tema del "cibo", realizzando un video contro  lo spreco, video che ha rappresentato un'ulteriore attività di integrazione perché realizzato anche con ragazzi sordi, proprio in linea con la costruzione di quel progetto di  educazione alla cittadinanza globale  insito nel progetto "Schools for Future Youth".

 

Il 22 febbraio 2017 gli studenti si sono collegati su SKYPE per confrontarsi con gli studenti delle altre scuole d'Italia sulle azioni concrete da sviluppare a conclusione delle attività di approfondimento e sensibilizzazione sul tema dei rifugiati. Come azione concreta gli studenti aderiscono al progetto  COHOST che nasce dalla collaborazione tra Fondazione Mondo Digitale e Microsoft,  programma di integrazione e alfabetizzazione digitale rivolto agli immigrati e rifugiati che parte dalla scuola italiana.

 

Oggi, 1 giugno 2017,  la presentazione delle attività nella nostra scuola con l’intervento del sottosegretario all'Interno Domenico Manzione.

 

I “I-tutor” di questa scommessa formativa sono i nostri studenti che   si mettono in gioco come facilitatori naturali dei processi di integrazione, grazie al codice digitale, linguaggio ponte tra culture diverse e chiave di accesso alla cittadinanza 4.0.

 

Al fianco dei rifugiati insegnano loro l’uso del pc e di Internet, li supportano nell’apprendimento della lingua e cultura italiana e, stringendo rapporti interpersonali con loro, li aiutano nel difficile processo di inserimento nella società che li ospita. 

 

Il 20 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, studenti e ospiti dei centri di accoglienza si incontreranno per il consueto appuntamento con #iocisono, la partita di calcio solidale che quest’anno si disputerà contemporaneamente in cinque città italiane: Milano, Roma, Napoli, Messina e Catania.

 

INTERVISTA

 

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy & Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.